PDF Stampa E-mail

Inizia la Battaglia per Roma:

DIFENDIAMO I BENI COMUNI
DAL DEGRADO E DAL CEMENTO SELVAGGIO


Cari amici, il Forum italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio è un movimento nazionale che, sul modello del Forum per l’Acqua pubblica, vuole portare avanti azioni in grado di tutelare il Paesaggio dalla deregulation e dal cemento selvaggio. Attualmente conta tra gli aderenti 69 associazioni nazionali e 628 comitati/organizzazioni locali.

Il Coordinamento di Roma e provincia è nato grazie all’iniziativa e alla collaborazione di alcuni comitati e associazioni, oggi ne comprende oltre 50 tra cui la nostra Associazione. Stiamo cominciando a crescere e abbiamo avviato un percorso per aggregare le energie positive della città e poterci battere in modo più incisivo per il fine comune.
Numerosissime sono le vertenze che cittadini consapevoli avviano ogni anno contro le Amministrazioni e contro i soliti gruppi di interesse, per tutelare i NOSTRI paesaggi: per la difesa del verde dalla speculazione e dai rifiuti, per la richiesta di qualità e di decoro nelle piazze, viali, giardini, per bloccare il dilagare dei PUP, degli impianti pubblicitari, del commercio ambulante, per chiedere una mobilità sostenibile.

Ebbene questi cittadini STANNO DIFENDENDO IL PAESAGGIO DI ROMA.

Il paesaggio infatti è “un territorio, quale viene percepito dalle persone, il cui carattere deriva dalle azioni ed interazioni di fattori naturali e/o umani“ (Convenzione Europea del Paesaggio) ed è, come sappiamo, tutelato dalla Costituzione che “tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione” (Art. 9).
Laddove le Amministrazioni non riescono o non vogliono ad assolvere a questo compito, devono intervenire direttamente i cittadini. Ci accusano spesso di fare “battaglie di cortile”, ma questi “cortili” contengono paesaggi di grande valore, ambientale, sociale e culturale, ed è giusto tutelarli.

Il Convegno del 18 Maggio
intende consolidare il processo di aggregazione tra comitati e associazioni romane, stimolare la partecipazione attiva perché solo insieme possiamo farcela, ascoltare i problemi di tutti e definire un programma comune di azioni da intraprendere per cambiare le cose con forza, per modificare le leggi vigenti, ad esempio in ambito urbanistico (abolizione delle compensazioni e della deregulation).
Il Forum, data la sua scala nazionale, può ottenere risultati duraturi, ad esempio a livello legislativo.

Vi invitiamo perciò a partecipare, per una battaglia comune in difesa di Roma.


Scaricate e diffondete la locandina.

Per informazioni e adesioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo