Modifica circolazione in Via P. Di Dono PDF Stampa E-mail


Impatti sul quartiere di una modifica alla circolazione chiesta da IFAD

30 Novembre 2009

L’IFAD, organismo dell'ONU e fondo internazionale che si occupa di sviluppo agricolo nel mondo, attualmente insediato in via Paolo di Dono, ha proposto al Municipio di eseguire a sue spese un intervento sulla viabilità dell’incrocio tra via Di Dono e via Baldovinetti.
Tale intervento viene motivato con ragioni di sicurezza legate al ruolo internazionale dell'IFAD, in quanto tutti gli organismi ONU devono osservare degli standard di sicurezza minimi.

Siamo stati informati dell'idea progettuale circa un anno fa, e avevamo espresso alcune perplessità, chiedendo di riparlarne insieme. Purtroppo, dopo un anno di silenzio l'IFAD ci ha convocato solo pochi giorni fa per informarci che lunedì 23 Novembre sarebbero dovuti iniziare i lavori (!).


La modifica richiesta da IFAD
Gli interventi riguarderebbero l’incrocio con via Baldovinetti e i tratti a monte e a valle di tale incrocio per una lunghezza di circa 50 m.
In particolare è previsto l’allargamento dei marciapiedi lato IFAD, l’eliminazione di almeno 27 posti auto, la creazione sull'incrocio di una penisola a rotatoria e di due isole spartitraffico, con un notevole restringimento delle carreggiate attuali, di 2-3 metri.


Le nostre azioni
Abbiamo ottenuto da IFAD la relazione tecnica dell’intervento e abbiamo potuto valutare le conseguenze delle modifiche proposte alla circolazione nel quartiere. Inoltre successivamente all’incontro abbiamo informato la nostra mailing list e raccolto le prime impressioni dei cittadini e commercianti del quartiere.
Sulla base di esse abbiamo deciso di formalizzare i
n questa lettera a Comune, Municipio e IFAD, le forti preoccupazioni emerse in merito al proposto intervento.

In una successiva riunione con alti dirigenti dell'IFAD, abbiamo evidenziato come l’intervento abbia la potenzialità di influire notevolmente sul traffico locale, e abbiamo chiesto  di valutare delle modifiche e comunque di eseguire almeno un periodo di test con transenne provvisorie, per valutare l’effetto in termini di congestione del traffico.
Diamo atto all'Amministrazione dell'IFAD, che a seguito delle nostre rimostranze è stato rimandato l’inizio dei lavori per approfondimenti sulla compatibilità dell’intervento.
Evidentemente la questione è stata valutata con molta leggerezza dal Municipio, che aveva approvato il progetto senza sufficienti approfondimenti. Abbiamo quindi interpellato nuovamente  il Municipio per chiedere di riesaminare l'intervento.


Le azioni del Municipio
  Il 12 Dicembre l'Assessore ai LL.PP. del Municipio XI Alberto Attanasio ha organizzato quindi un incontro a 3 per esaminare nel dettaglio la questione. A questo incontro siamo intervenuti noi, alcuni cittadini e i titolari di alcuni esercizi commerciali del quartiere.

Qui trovate un resoconto dell'incontro.


Lo stato della questione
A seguito dell'incontro l'Assessore  ha incaricato l'Ufficio Tecnico del Comune di individuare varianti al progetto di minore impatto o soluzioni alternative.

Le notizie di Febbraio 2010 danno i tecnici al lavoro, con la previsione di formulare delle varianti entro qualche mese.
Abbiamo ovviamente chiesto di poter esaminare e discutere le varianti PRIMA che vengano messe in opera.

Maggio 2010:
senza che noi, né i cittadini siano stati informati, il Municipio ha transennato l'incrocio secondo la variante richiesta da IFAD. Abbiamo saputo in modo non ufficiale che pare si sia deciso di fare una prova, allo scopo di verificare se possono insorgere problemi di circolazione. Non è chiaro chi stabilirà se durante il periodo ci siano stati problemi di circolazione...
Inoltre sembra che a Settembre il Municipio farà partire anche altre varianti alla circolazione, tra cui un doppio senso in Via Di Dono, davanti alla Parrocchia, e un senso unico in Via S. Martini.
Abbiamo scritto al Presidente del Municipio (leggi qui), lamentando di non essere stati informati, contrariamente a quanto stabilito nella riunione con Attanasio.

10 Giugno 2010: ci risponde il Municipio:
La Vicepresidenza risponde ai cittadini, ma per noi non basta (leggi l'email qui).


Dicembre 2010
Iniziano i lavori, senza che l'Assessore Attanasio ci abbia convocati, come promesso un anno prima, per mostrarci la soluzione individuata dal Municipio.
Chiediamo quindi di essere convocati per sapere cosa succederà.

Ad un incontro in Municipio, l'Assessore Attanasio ci informa che l'IFAD ha proposto una variante al primo progetto, che ridurrà gli impatti da noi paventati.

Febbraio 2011
Come possono vedere tutti i cittadini, quanto realizzato non si discosta molto dal primo progetto. Via Di Dono è stata ristretta ad una sola corsia (ci era stato detto che sarebbero rimaste due corsie !), i parcheggi sono sempre carenti, visto che nel triangolo di fronte a IFAD non sono aumentati, nonostante i lavori di abbellimento. Ci sono stati già i primi incidenti, causati dalla sosta selvaggia subito dopo la svolta a destra da Via Baldovinetti. Hanno messo addirittura un parcheggio a spina in prossimità dell'intersezione.

Certo la piazzetta è molto carina, ma quali saranno le conseguenze per i cittadini ?

Vedremo. Segnalateci tutte le situazioni difficoltose che vedrete accadere.


Seguite qui gli aggiornamenti o iscrivetevi alla nostra mailing list: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo